La Gestione Dell’Allevamento

L’allevamento dei maiali, soprattutto nelle loro prime fasi di vita, è un elemento cruciale del settore suinicolo. All’interno della filiera esistono diversi allevatori che portano avanti diversi approcci all’allevamento e che rispondono alle più svariate e diversificate esigenze dell’animale in primis, ma anche dell’allevatore. A seconda del numero di persone che lavorano all’interno dell’azienda, della tipologia di ambiente in cui gli animali vengono a trovarsi, alla stessa volontà dell’allevatore, più o meno interessato a diversi aspetti della fase dell’ allevamento, si possono ideare diverse soluzioni e metodologie per soddisfare tali esigenze. In genere è possibile distinguere quattro diverse tipologie di allevamento:

Allevamento a ciclo aperto o da riproduzione

da-riproduzioneQuesta tipologia di allevamento ha come finalità la produzione di suinetti che vi permangono sino al termine della fase di svezzamento (cioè sino al raggiungimento del peso di circa 30/40 kg) e sono destinati a una successiva fase di magronaggio e ingrasso. Qui venogno svolte le fasi di fecondazione delle scrofe da parte dei verri e l’allevamento dei piccoli suinetti che, raggiunto il peso necessario, verranno inviati negli allevamenti da ingrasso.

 

 

 

Allevamento da ingrasso

imagesDopo lo svezzamento i suinetti vengono allevati sino al raggiungimento del peso di circa 100-110 kg o 160-180 kg e successivamente inviati alla macellazione con destinazione, rispettivamente, consumo fresco o salumificio a seconda delle finalità e della caratteristiche specifiche della razza allevata.

 

 

 

 

Allevamento a ciclo chiuso

chiusoInclude entrambe le tipologie precedenti; vi si trovano tutte le fasi del ciclo produttivo sia da riproduzione, sia da ingrasso. E’ una tipologia di allevamento competo che consente di gestire tutte le fasi principali del processo di allevamento dei maiali, dalla nascita, passando dall’ingrasso, fino ad arrivare alla vendita dei capi.

 

 

 

 

Allevamento allo stato brado

da-ingrassoQuesta tipologia di allevamento prevede che gli animali possano pascolare liberamente all’aperto. Si differenzia dall’allevamento in porcilai anche per l’impiego di ampie superfici di terreno recintate, all’interno delle quali i suini dispongono di zone funzionali predisposte e attrezzate per l’abbeverata, l’alimentazione e il riposo.